Distributore prodotti Termoidraulici e Industriali

NOCCIOLINO DI OLIVA - PUBBLICATA LA UNI/TS 11861:2022

NOCCIOLINO DI OLIVA - PUBBLICATA LA UNI/TS 11861:2022
Pubblicata a catalogo la UNI/TS 11861:2022  “Biocombustibili solidi - Specifiche e classificazione del combustibile - Definizione delle classi di qualità del nocciolino d'oliva”.
La norma - elaborata dalla ct282 "Biocombustibili solidi" del CTI - determina le classi di qualità del nocciolino d'oliva per l'alimentazione di impianti termici residenziali ed industriali. I biocombustibili  sono utilizzati in impianti termici che presentano tecnologie e sistemi di abbattimento in grado di rispettare i parametri delle emissioni secondo la legge vigente. Relativamente alla materia prima le biomasse considerate dalla presente specifica tecnica sono classificate dal codice 3.1.2.3 Nocciolo/mandorla/fibra dei frutti per l'origine e provenienza, 3.2.1.2 Noccioli/Drupe sottoprodotti agroindustriali non trattati chimicamente e 3.2.2.2 Noccioli/Drupe sottoprodotti agroindustriali trattati chimicamente come da prospetto 1 della UNI EN ISO 17225-1.
Vista la crescita di utilizzo di biomasse nel nostro paese e considerato che diverse di queste sono sottoprodotti del settore agricolo e della trasformazione agroalimentare , è importante avere una classificazione che possa permettere di utilizzarle in sicurezza e nel rispetto dei parametri di emissione in atmosfera  vigenti.
Pubblicata a catalogo la UNI/TS 11861:2022  “Biocombustibili solidi - Specifiche e classificazione del combustibile - Definizione delle classi di qualità del nocciolino d'oliva”.
La norma - elaborata dalla ct282 "Biocombustibili solidi"
 del CTI - determina le classi di qualità del nocciolino d'oliva per l'alimentazione di impianti termici residenziali ed industriali.
I biocombustibili  sono utilizzati in impianti termici che presentano tecnologie e sistemi di abbattimento in grado di rispettare i parametri delle emissioni secondo la legge vigente.
Relativamente alla materia prima le biomasse considerate dalla presente specifica tecnica sono classificate dal codice 3.1.2.3 Nocciolo/mandorla/fibra dei frutti per l'origine e provenienza, 3.2.1.2 Noccioli/Drupe sottoprodotti agroindustriali non trattati chimicamente e 3.2.2.2 Noccioli/Drupe sottoprodotti agroindustriali trattati chimicamente come da prospetto 1 della UNI EN ISO 17225-1. Vista la crescita di utilizzo di biomasse nel nostro paese e considerato che diverse di queste sono sottoprodotti del settore agricolo e della trasformazione agroalimentare , è importante avere una classificazione che possa permettere di utilizzarle in sicurezza e nel rispetto dei parametri di emissione in atmosfera  vigenti.

2014 - © D'Orazio Web. All rights Reserved

fides         genio